«Simulando rigor, stringe la sferza»: appunti su un lavoro del Marino

Massimiliano Malavasi

Abstract


La prima parte del saggio si sofferma su esempi significativi degli espedienti formali impiegati da Marino per redigere, in un tempo molto breve, la sua Sferza, una violenta invettiva contro i calvinisti francesi, gli ugonotti. Marino raccoglie citazioni e imitazioni di passi della Bibbia e di autori latini e li colloca all’interno della peculiare struttura del genere dell’invettiva. Marino si oppone ai suoi avversari con una serie di insulti che assimilano gli ugonotti ad animali ripugnanti, una serie che costituisce la principale struttura retorica del libello. La seconda parte del saggio si occupa invece dei principali aspetti teologici, politici e storici dell’invettiva proponendo un’analisi che sottolinea il ritardo della strategia argomentativa mariniana e illustrando sia le conseguenze di un secolo di educazione cortigiana degli scrittori italiani sia le circostanze che resero inopportuna la pubblicazione della Sferza.


Parole chiave


Giovan Battista Marino; Guido Bentivoglio; polemica cattolici- ugonotti; Patrologia

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.