L’urbanistica sarà sempre moderna

Robert Beauregard

Abstract


Nonostante la convincente affermazione di stampo marcatamente politico di Bruno Latour secondo cui «non siamo mai stati moderni», e nonostante le critiche mosse dal postmoderno a questa posizione, l’urbanistica conserva molte delle sue originarie caratteristiche moderniste. Queste ultime non sono semplicemente residui storici destinati presto a scomparire, ma si rivelano cruciali nel mantenere l’identità e la collocazione della pianificazione all’interno della disciplina. La persistenza di queste caratteristiche definisce i confini di ciò che la pianificazione può diventare. Pur all’interno di queste limitazioni esistono possibilità per superare le false dicotomie – natura e cultura, scienza e politica – che costituiscono il fulcro del pensiero e della pratica modernista. Il saggio ripercorre dunque il ruolo dell’urbanistica nordamericana come strumento di comprensione del mondo, delle sue nuove dinamiche sociali e delle sue comunità urbane.


Parole chiave


Stati Uniti; modernismo; postmodernismo; urbanistica; comunità

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.