Didattica dell’arabo e certificazione linguistica: riflessioni e iniziative


Immagine della homepae della rivista
Curatore: Giuliano Lancioni, Cristina Solimando
Editore: RomaTrE-Press
Data di pubblicazione: marzo 2018
Pagine: 278
ISBN: 978-88-94885-82-8

Il volume Didattica dell’arabo e certificazione linguistica: riflessioni e iniziative nasce dal convegno tenutosi a Roma Tre il 10 gennaio del 2018 in collaborazione con l’Università per Stranieri di Siena. Esso affronta le principali problematiche legate all’inserimento della lingua araba nel Quadro Comune di Riferimento delle lingue europee (QCER).  A differenza delle lingue europee, la didattica dell’arabo appare un ambito ancora poco esplorato e gli orientamenti nell’insegnamento della lingua sono spesso il risultato del lavoro del singolo docente. L’importanza di inserire l’arabo accanto alle lingue europee nasce da fattori di ordine economico, politico e sociale legati ai mutamenti che la società europea sta affrontando, ormai da diversi anni, in conseguenza del fenomeno immigratorio. Grazie al contributo di docenti di arabo di università e istituti di lingua impegnati in Italia nell’ambito della glottodidattica e della certificazione linguistica, il volume propone approfondite riflessioni sulla prassi didattica della lingua araba alla luce della sua natura diglossica e soluzioni percorribili e condivise nell’ambito della certificazione linguistica dell’arabo.

 

 

PRINT ON DEMAND

Per ordinare copie a stampa rivolgersi alla redazione RomaTrE-Press:
Dott.ssa Serena Mancinetti
e-mail: serena.mancinetti@uniroma3.it


Didattica dell’arabo e certificazione linguistica: riflessioni e iniziative

Sommario

Pubblicazione completa

 

Contributi

Giuliano Lancioni
Annamaria Ventura, Olivier Durand
Giuliano Mion
Cristina Solimando
Raoul Villano
Francesca Romana Romani
Ilaria Cicola
Valentina Bella Lanza
Alma Salem, Cristina Solimando
Elisa Gugliotta
Manuela E.B. Giolfo, Federico Salvaggio
Aisha Nasimi
Cristina Solimando, Rania Abdelsalam
Ivana Pepe
Giuliano Lancioni, Raoul Villano