Dewey, l’etica della democrazia e l’impegno per lo sviluppo umano e sociale, prospettive pedagogiche

Maura Striano

Abstract


Il riconoscimento dell’intrinseca moralità della vita associata è particolarmente rilevante nei complessi scenari socio-politici in cui viviamo e in cui è in atto un intenso dibattito sulla natura e sul significato della democrazia.

Dewey ha concepito la democrazia come un compito individuale e sociale ma anche come impegno morale per la crescita umana sulla scorta di una “moralità riflessiva” il che sostanzia il suo strettissimo rapporto con l’educazione. Egli ha inoltre identificato l’indagine riflessiva come la matrice dell’agire morale e come metodo per la ricostruzione sociale nella misura in cui consente di promuovere la giustizia ed i processi di inclusione sociale attraverso l’esplorazione condivisa dei problemi individuali e collettivi. Il pensatore americano ha inoltre indicato la necessita di stabilire nuove forme di relazione tra lo sviluppo economico,  la scuola e la società affidando all’educazione un ruolo centrale per la realizzazione di società realmente inclusive ed anticipando alcune questioni centrali nel dibattito contemporaneo sullo sviluppo umano e sociale, il che offre significativi orientamenti pedagogici in merito al dibattito sull’educazione alla cittadinanza democratica. 


Parole chiave


Democrazia; moralità riflessiva; giustizia sociale; inclusion sociale; educazione

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.