Esperienza, metodo e importanza del knowledge of how to do per colui che apprende in Dewey

Fausto Finazzi

Abstract


Il presente lavoro si sforza di mettere in luce e analizzare singolarmente gli elementi del metodo di insegnamento/apprendimento concepito dal Dewey, incluso il fatto che l'insegnamento, per essere efficace, deve mettere l'allievo nella condizione di affrontare problemi analoghi a quelli che egli si trova a dover risolvere nella vita di tutti i giorni e che, in quanto tali, possono realmente suscitare i suoi più profondi interessi. Se il problema proposto alla riflessione dell'allievo rimane confinato alla materia scolastica, esso non potrà che stimolare interessi superficiali, disgiunti dalla vera motivazione. Viene esaminato il ruolo, fondamentale per l'apprendimento, svolto dall'azione compiuta dal discente, come pure il preciso significato che deve essere attribuito, secondo il medesimo autore, al concetto di esperienza conoscitiva. Il processo di apprendimento, tuttavia, è un fenomeno complesso, sul quale esercitano la propria influenza anche altri fattori, che vengono suggeriti dal pedagogista americano. Lo stretto legame poi tra metodo e oggetto di apprendimento è un altro capitolo di somma importanza nell'argomentazione sviluppata a sostegno della teoria pedagogica qui considerata. Se da un lato occorre specificare, per intendere correttamente una metodologia quale quella in esame, la funzione assunta dal "materiale didattico", dall'altro ci si deve occupare del ruolo importantissimo svolto dalle c.d. "occupazioni attive", secondo la terminologia usata dall'autore, ivi comprese quelle realtà che vanno sotto il nome di gioco e lavoro. Lo scritto focalizza quindi i termini più strettamente riferiti alla metodologia didattica deweyana per chiarirne il significato.


Parole chiave


John Dewey; learning by doing; educazione progressiva; metodo sperimentale in educazione.

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.