La (fallita) proposta di un “Meeting of States on International Humanitarian Law”

Giulio Bartolini

Abstract


Lo scritto analizza, in chiave critica, i meccanismi volti all’attuazione del diritto internazionale umanitario esistenti nell’ambito di questo sistema, e quelli che si sono progressivamente sviluppati all’esterno di esso, allo scopo di identificare le carenze e difficoltà nel funzionamento dei meccanismi attualmente previsti. Gli Stati parti alle Convenzioni di Ginevra, sulla base del lavoro svolto come facilitatori dalla Confederazione Elvetica e dal Comitato internazionale della Croce Rossa, hanno sviluppato una serie di incontri per creare un nuovo meccanismo, ovvero il “Meeting of States on International Humanitarian Law”, demandato a svolgere una serie di funzioni rilevanti per facilitare l’attuazione del diritto internazionale umanitario. La proposta della sua istituzione, discussa nel corso della trentaduesima Conferenza internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa tenutasi nel 2015, non è stata approvata a causa dei contrasti sorti fra gli Stati. Anche le successive consultazioni, conclusesi nel dicembre 2018, hanno evidenziato l’impossibilità di giungere ad un accordo in materia.

Parole chiave


Diritto internazionale umanitario; Convenzioni di Ginevra (1949); Protocolli di Ginevra (1977)

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.