‘They all Take the Risk and Make the Effort’: Intercultural Accommodation and Multilingualism in a BELF Community of Practice

Alessia Cogo

Abstract


La ricerca su ELF ha mostrato che i processi di accomodamento sono più importanti della correttezza linguistica rispetto al modello del parlante nativo. Recentemente vari studi si sono occupati di accomodamento, strategie pragmatiche e multilinguistiche in diversi corpora di ELF dedicati alla comunicazione naturale. Tuttavia, ciò che la ricerca deve ancora affrontare è come i partecipanti si orientino rispetto a questi fenomeni, come essi considerino l'idea di dare priorità all'efficacia della comunicazione piuttosto che all'accuratezza, come essi percepiscano il confronto fra il concetto di proprietà della lingua da parte del nativo e il parlante multilingue. Questo capitolo studia le opinioni di professionisti attraverso interviste etnografiche in una comunità di pratica di BELF. I risultati mostrano che i professionisti tendono a privilegiare l'accomodamento interculturale e rivelano atteggiamenti di apertura nei confronti di risorse multilinguistiche e verso la natura non nativa di ELF. Essi mostrano anche aspetti problematici della comunicazione, che sono superati facendo affidamento su un repertorio condiviso e su risorse multilinguistiche. Altri aspetti problematici che sono emersi riguardano la politica linguistica della propria azienda e l'accesso a lingue diverse dall'inglese. Infine, si sostiene che la ricerca debba affrontare ulteriormente il legame tra le indagini sociolinguistiche dei dati raccolti attraverso il corpus del linguaggio naturale e gli studi etnografici di pratiche e ideologie a livello locale. Tutto ciò sia in gruppi generici di ELF, sia in specifiche comunità di pratica ELF.


Parole chiave


BELF; accomodamento; accuratezza; corpus; etnografia

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.