Le risorse per il settore del contemporaneo, verso le politiche di rete

Maria Grazia Bellisario

Abstract


Negli ultimi anni il settore del contemporaneo ha sofferto di una politica pubblica incostante che non ha favorito una crescita coordinata dell’offerta culturale sia in termini organizzativi, sia di dotazione di finanziamenti pubblici.

Le potenzialità nell’impatto comunicativo delle espressioni artistiche contemporanee hanno reso evidente al settore pubblico l’esigenza di fare del contemporaneo un ambito di promozione specifica, pur marcando le necessarie distanze con le dinamiche del mercato dell’arte e con i rischi di favorire discrezionalmente gli autori. Per il MiBACT, il Servizio architettura e arte contemporanee, ha seguito e promosso numerose attività che hanno consentito al settore di gettare le basi per le politiche che oggi vedono una specifica Direzione Generale dedicata al settore a fronte della fase riorganizzativa avviata a fine 2014.

Il Piano per l’arte contemporanea resta il principale strumento finanziario per l’acquisizione di opere d’arte al patrimonio pubblico nonostante la progressiva diminuzione nel tempo di tali risorse. La ricerca “ I Luoghi del Contemporaneo” curata dal MiBACT nel 2012 è risultato uno strumento importante per valutare la consistenza e l’offerta di strutture museali e luoghi dedicati al settore e, di fatto, costituisce l’ossatura di riferimento della costituenda Rete del Contemporaneo,promossa con il contributo delle Regioni e delle principali istituzioni di settore, tra cui l’AMACI (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea). La Rete vuole costituire terreno comune per le politiche culturali di settore e una piattaforma di condivisione e di scambio di programmi e ricerche.

Dal quadro delineato emerge che anche per il settore del contemporaneo occorre rafforzare processi di sviluppo integrato per assicurare quella relazione equilibrata tra bisogni sociali, attività economiche e conservazione delle componenti fisiche, culturali e naturali del territorio e fare della qualità una concreta opportunità per lo sviluppo economico.

 Il rilancio dell’attenzione alla cultura contemporanea e al turismo sostenibile deve essere sostenuto da un costante processo di collaborazione tra le istituzioni territoriali e centrali e da un’efficace partecipazione della comunità sociale.


Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.