Sposarsi a Roma dopo il Concilio di Trento. Matrimonio e comunità forestiere attraverso le ‘posizioni matrimoniali’ dell’inizio del XVII secolo

Benedetta Albani

Abstract


L’articolo analizza la complessità del mercato matrimoniale romano all’indomani del Concilio di Trento e l’influenza dell’elemento forestiero nella costruzione della società affrontando in particolare due questioni: le strategie matrimoniali degli stranieri a Roma e la relazione tra mestiere, provenienza e mobilità. Attraverso l’analisi storico demografica e l’approfondimento di due casi di studio mette in luce la connessione tra scelte matrimoniali, mobilità, dinamiche di integrazione individuali e lavorative e legami dei forestieri con il luogo d’origine. Basato sull’analisi del più antico corpus di posizioni matrimoniali fino ad ora analizzate per la città di Roma e che interessa gli anni dal 1608 al 1624, lo studio intende anche integrare gli studi centrati sulla stessa tipologia di fonti che si sono concentrati prevalentemente sulla seconda metà del XVI e sul XVIII secolo.


Parole chiave


Comunità forestiere, Roma, Matrimonio, Mobilità, Concilio di Trento

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.