The Pope’s Men. Transnational Clerical Elites, Papal Universalism, and Bureaucratic Practice

Bruno Boute

Abstract


Roma era la ‘Città della Grazia’, un polo di attrazione per i chierici che visitavano le tombe degli apostoli e vi prendevano dimora in cerca di nuove opportunità di ascesa sociale con la speranza di ottenere benefici ecclesiastici o impieghi curiali. Questo articolo si inoltra in regni ampiamente ignorati dagli studiosi dell’Età moderna: le istituzioni ‘medievali’ del papato, che continuavano a sfornare migliaia di bolle e brevi anche agli esordi dell’epoca moderna. Le disposizioni relative alle province ecclesiastiche di Malines e Cambrai e al principato vescovile di Liegi forniscono un ottimo punto di partenza per esplorare alcune dinamiche attive nel mercato del lavoro dei chierici e i corrispondenti interessi dei burocrati romani che cercavano di manipolarlo.


Parole chiave


Clero secolare, Burocrazia, Universalismo papale

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.