La nazione cristiana nuova portoghese a Roma (1532-1668)

James W. Nelson Novoa

Abstract


L’articolo tratta della presenza dei ‘cristiani nuovi’ portoghesi a Roma nel XVI e XVII secolo, e dei diversi modi in cui essi hanno elaborato un’identità privata e pubblica. Il carattere unico della città eterna, ad un tempo capitale di uno Stato e sede della Chiesa cattolica, ne fece durante il periodo in esame un teatro speciale per l’elaborazione delle identità collettive e individuali. Tra i ‘cristiani nuovi’ portoghesi hanno scelto di presentarsi attivamente come portoghesi di origine ebraica e si sono accreditati come veri e propri rappresentanti del loro gruppo in quanto nação, nazione distinta, simile ad altri gruppi nazionali presenti nella città. Altri hanno invece preferito non attirare l’attenzione su queste origini, per fare di Roma un luogo in cui mettere radici per sé stessi e per le loro famiglie o dove costruirsi una reputazione attraverso la carriera ecclesiastica, prima di trasferirsi altrove. La varietà delle opzioni che le loro storie di vita hanno mostrato testimonia la loro variegata identità come gruppo e come individui.


Parole chiave


Roma, Portoghesi, Cristiani nuovi, Diaspora, Identità

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.