Il tempo è fuor di sesto: la riconfigurazione del sé negli autoritratti in time-lapse

Ilaria A. De Pascalis

Abstract


L’intervento si indaga la configurazione soggettiva implicata dagli autoritratti amatoriali in time-lapse sempre più diffusi negli ultimi 10 anni. Partendo dalla dialettica fra quotidianità e spersonalizzazione, si va a sottolineare il nuovo rapporto con il tempo attivato da queste pratiche di autorappresentazione, con particolare attenzione alla polarità fra immobilità e movimento generata dalle fotografie montate in time-lapse. Il dispositivo diviene dunque perno attorno al quale si costruisce l’individuo.


Parole chiave


Immobilità/flusso; Corpo; Agency; Configurazione; Soggetto

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.