I giuristi e il fascino del regime (1918-1925)


Immagine della homepae della rivista
Curatore: Italo Birocchi, Luca Loschiavo
Editore: RomaTrE-Press
Data di pubblicazione: ottobre 2015
Pagine: 436
ISBN: 978-88-97524-41-0

Il volume – che si apre con una lunga introduzione dedicata al giurista come intellettuale e al suo rapporto con il potere in particolare negli anni che videro l’affermazione del fascismo  – raccoglie una serie di saggi incentrati ciascuno su un diverso giurista attivo negli anni ’10 e ’20 del Novencento (E. Betti, P. Bonfante, P. de Francisci, G. Del Vecchio, E. Ferri, A.C. Jemolo, L. Lucchini, V.E. Orlando, Al. e Ar. Rocco, S. Romano, A. Solmi). L’intento comune è quello di ricostruire il differente percorso intellettuale che condusse tanti autorevoli studiosi delle diverse discipline giuridiche (provenienti da varie e distanti posizioni ideali e politiche) ad aderire al movimento dei ‘fasci’ nel momento in cui questo muoveva i primi passi e si avviava a conquistare il potere in Italia. Il volume si chiude con un’analisi della comparabile esperienza dei giuristi spagnoli di fronte al franchismo. Autori dei vari contributi sono: I. Birocchi, M. Brutti, G. Chiodi, F. Colao, C. Fantappiè, L. Garlati, C. Lanza, M. Lucchesi, V. Marotta, S. Martín, M.N. Miletti, A. Musumeci, F. Petrillo, D. Quaglioni.

 

 

PRINT ON DEMAND

Per ordinare copie a stampa rivolgersi alla redazione RomaTrE-Press:
Dott.ssa Serena Mancinetti
e-mail: serena.mancinetti@uniroma3.it


I giuristi e il fascino del regime (1918-1925)

Sommario

Pubblicazione completa

 

Contributi

Presentazione
Luca Loschiavo
Italo Birocchi
Massimo Brutti
Giovanni Chiodi
Floriana Colao
Carlo Fantappiè
Loredana Garlati
Carlo Lanza
Marzia Lucchesi
Valerio Marotta
Marco Nicola Miletti
Angela Musumeci
Francesco Petrillo
Diego Quaglioni
Sebastián Martín