Condannata all’oblio. L’inedita Historia ecclesiastica di Carlo Sigonio e i suoi censori

Stefano Zen

Abstract


Il contributo prende in esame le vicende della Historia ecclesiastica di Sigonio, bloccata con successo dal cardinale Guglielmo Sirleto e rimasta inedita fino al 1734, anno in cui fu pubblicata da Filippo Argelati nella raccolta settecentesca delle sue opere. D’accordo con Gabriele Paleotti, papa Gregorio XIII aveva chiesto nel 1578 a Sigonio di elaborare una storia della Chiesa come risposta ufficiale alle protestanti Centurie di Magdeburgo. Tuttavia, già Cesare Baronio stava lavorando a questo stesso progetto storiografico, poi edito a partire dal 1588 con il titolo di Annales Ecclesiastici, e per di più su incarico del cardinale Sirleto. In generale, fu il metodo adottato da Sigonio a provocare la dura reazione di Sirleto e dei censori romani, poiché esso metteva in discussione la sacralità del potere papale, che era a fondamento della Controriforma. 


Parole chiave


Carlo Sigonio; Storiografia ecclesiastica; Storia sacra; Donazione di Costantino; Primato di Roma; Censura ecclesiastica; Controriforma

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.