Organismo, prassi, strumento: il farsi umano del vivente

Florinda Cambria

Abstract


L’articolo parte da un esame delle tesi sostenute da Sartre, nell’ultima parte de L’intelligibilité de l’Histoire (Critique de la Raison dialectique, tomo II), riguardo al rapporto tra la vita organica, la prassi e l’inorganico. Su questi temi vengono poi individuati alcuni punti che nell’incompiuto testo sartriano restano aporetici. Si propone infine una possibile via d’uscita dalle aporie, mediante una particolare interpretazione della kinesis vivente, del lavoro come prassi segnico-strumentale e del divenire umano come progetto transistorico.

Parole chiave


Organico; Inorganico; Prassi; Lavoro; Strumento

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.