Sull’isteresi come dimensione temporale dell’inerte

Chiara Collamati

Abstract


Questo contributo si concentra sulle differenti modalità con cui Sartre utilizza la nozione di isteresi all’interno della sua riflessione sulla temporalità e sul tempo storico. L’analisi di precisi luoghi testuali farà emergere l’importanza che tale nozione riveste nel tentativo sartriano di concepire uno «spazio-tempo a dimensioni multiple». L’ipotesi della lettura qui proposta è la seguente: l’isteresi, nozione per lo più associata da Sartre all’inerzia (all’effetto di freinage e di ritardo che le sedimentazioni del passato producono sulla spinta progettuale della praxis) costituisce, in modo solo apparentemente paradossale, il punto archimedeo per una teoria del tempo storico orientata ad un agire trasformativo.

Parole chiave


Isteresi; temporalità; ritardo; anticipazione

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.