Profili di poesia latina tardoantica

A cura di:  Angelo Luceri
Editore: RomaTrE-Press
Data di pubblicazione: gennaio 2024
Pagine: 158
ISBN: 979-12-5977-292-3
n° downloads ad oggi: 242

Abstract

Nel tracciare, anche attraverso i dettagli di singole opere, i profili di alcuni dei protagonisti della letteratura dell'età compresa tra la crisi dell’Impero romano d’Occidente e la definitiva affermazione dei cosiddetti regni romano-barbarici, il volume si propone di mettere in luce le reciproche interazioni tra le nuove configurazioni della società dei secoli IV-VI d.C. e la fiorente produzione letteraria del periodo, volta a riproporre un’idea di ‘romanità’ come elemento di continuità con un passato di grandezza politica e culturale nei fatti ormai inarrivabile. Oggetto dell’attenzione dei singoli esperti sono: Optaziano Porfirio, Rutilio Namaziano, Sidonio Apollinare, Draconzio, Massimiano e Corippo, colti in rapporto a uno o piú passi della loro opera o a piú generali questioni di teoria letteraria. Ne emerge un quadro di straordinaria vivacità che intende aiutare il lettore a meglio focalizzare alcuni elementi caratterizzanti l’espressione poetica di un’epoca complessa e ricca di contraddizioni.

">

Nel tracciare, anche attraverso i dettagli di singole opere, i profili di alcuni dei protagonisti della letteratura dell'età compresa tra la crisi dell’Impero romano d’Occidente e la definitiva affermazione dei cosiddetti regni romano-barbarici, il volume si propone di mettere in luce le reciproche interazioni tra le nuove configurazioni della società dei secoli IV-VI d.C. e la fiorente produzione letteraria del periodo, volta a riproporre un’idea di ‘romanità’ come elemento di continuità con un passato di grandezza politica e culturale nei fatti ormai inarrivabile. Oggetto dell’attenzione dei singoli esperti sono: Optaziano Porfirio, Rutilio Namaziano, Sidonio Apollinare, Draconzio, Massimiano e Corippo, colti in rapporto a uno o piú passi della loro opera o a piú generali questioni di teoria letteraria. Ne emerge un quadro di straordinaria vivacità che intende aiutare il lettore a meglio focalizzare alcuni elementi caratterizzanti l’espressione poetica di un’epoca complessa e ricca di contraddizioni.

By tracing, even through the details of individual works, the profiles of some of the protagonists of literature of the age between the crisis of the Western Roman Empire and the definitive affirmation of the so-called Roman-barbarian kingdoms, the volume aims to highlight the mutual interactions between the new configurations of society in the 4th-6th centuries AD. and the flourishing literary production of the period, aimed at re-proposing an idea of 'Romanness' as an element of continuity with a past of political and cultural greatness which is in fact now unattainable. The objects of attention of the individual experts are: Optatianus Porphyrius, Rutilius Namatianus, Sidonius Apollinaris, Dracontius, Maximianus and Corippus, studied in relation to one or more passages of their work or more general questions of literary theory. What emerges is a picture of extraordinary liveliness which intends to help the reader to better focus on some elements characterizing the poetic expression of a complex era full of contradictions.

">

By tracing, even through the details of individual works, the profiles of some of the protagonists of literature of the age between the crisis of the Western Roman Empire and the definitive affirmation of the so-called Roman-barbarian kingdoms, the volume aims to highlight the mutual interactions between the new configurations of society in the 4th-6th centuries AD. and the flourishing literary production of the period, aimed at re-proposing an idea of 'Romanness' as an element of continuity with a past of political and cultural greatness which is in fact now unattainable. The objects of attention of the individual experts are: Optatianus Porphyrius, Rutilius Namatianus, Sidonius Apollinaris, Dracontius, Maximianus and Corippus, studied in relation to one or more passages of their work or more general questions of literary theory. What emerges is a picture of extraordinary liveliness which intends to help the reader to better focus on some elements characterizing the poetic expression of a complex era full of contradictions.

Nella stessa collana