Sensemaking and job crafting for the inclusion of refugees in Universities through EQPR

Autore:  Chiara Finocchietti, Federico Ceschel, Lucia Marchegiani, Plinio Limata, Serena Spitalieri
Editore: RomaTrE-Press
Data di pubblicazione: dicembre 2023
Pagine: 48
ISBN: 979-12-5977-260-2
n° downloads ad oggi: 74

Abstract

Gli Istituti Di Istruzione Superiore (IIS) sono sempre più chiamati a comprovare il loro impatto sulla società in termini di inclusività e sostenibilità sociale, come priorità nel perseguimento della “Terza Missione” (TM). Tra le varie sfide da affrontare si annovera la richiesta di garantire l’inclusività dei rifugiati. Tuttavia, il modo in cui il personale amministrativo e docente attua tale cambiamento all’interno dell’organizzazione per raggiungere gli obiettivi della Terza Missione è poco studiato. Questo studio esplora le politiche e le pratiche a sostegno del riconoscimento delle qualifiche dei rifugiati per l'accesso all'istruzione superiore in Italia, e in particolare il Passaporto europeo di qualificazione per rifugiati (EQPR) come strumento per perseguire la Terza Missione dell'università. Adottando un approccio teorico basato sul sense-making (creazione di senso), lo studio dimostra che il ruolo individuale del personale nel favorire il cambiamento organizzativo dipende da un approccio “emergente” al cambiamento organizzativo e da fattori interni, come percezioni ed esperienze individuali. Questo studio contribuisce alla letteratura del settore, mettendo in luce  aspetti contraddittori nel perseguimento della TM da parte degli Istituti di Istruzione Superiore, dando evidenza dell’interazione tra diverse dimensioni e processi radicati di sense-making.

">

Gli Istituti Di Istruzione Superiore (IIS) sono sempre più chiamati a comprovare il loro impatto sulla società in termini di inclusività e sostenibilità sociale, come priorità nel perseguimento della “Terza Missione” (TM). Tra le varie sfide da affrontare si annovera la richiesta di garantire l’inclusività dei rifugiati. Tuttavia, il modo in cui il personale amministrativo e docente attua tale cambiamento all’interno dell’organizzazione per raggiungere gli obiettivi della Terza Missione è poco studiato. Questo studio esplora le politiche e le pratiche a sostegno del riconoscimento delle qualifiche dei rifugiati per l'accesso all'istruzione superiore in Italia, e in particolare il Passaporto europeo di qualificazione per rifugiati (EQPR) come strumento per perseguire la Terza Missione dell'università. Adottando un approccio teorico basato sul sense-making (creazione di senso), lo studio dimostra che il ruolo individuale del personale nel favorire il cambiamento organizzativo dipende da un approccio “emergente” al cambiamento organizzativo e da fattori interni, come percezioni ed esperienze individuali. Questo studio contribuisce alla letteratura del settore, mettendo in luce  aspetti contraddittori nel perseguimento della TM da parte degli Istituti di Istruzione Superiore, dando evidenza dell’interazione tra diverse dimensioni e processi radicati di sense-making.

Higher Education Institutes (HEIs) are increasingly called upon to demonstrate their impact on society in terms of inclusiveness and social sustainability as a priority in pursuing the "Third Mission" (TM). Among the various challenges to be faced is the request to guarantee the inclusiveness of refugees. However, little has been studied on how administrative and teaching staff implement such change within the organization to achieve Third Mission goals. This study explores policies and practices supporting the recognition of refugee qualifications for access to higher education in Italy, particularly the European Qualification Passport for Refugees (EQPR), as a tool to pursue the university's Third Mission. Adopting a theoretical approach based on sense-making, the study demonstrates that the individual role of staff in facilitating organizational change depends on an “emergent” approach to organizational change and on internal factors, such as individual perceptions and experiences. This study contributes to the literature by highlighting contradictory aspects of Heis's pursuit of the TM and sheds light on the interplay between different dimensions and grounded sense-making processes.

">

Higher Education Institutes (HEIs) are increasingly called upon to demonstrate their impact on society in terms of inclusiveness and social sustainability as a priority in pursuing the "Third Mission" (TM). Among the various challenges to be faced is the request to guarantee the inclusiveness of refugees. However, little has been studied on how administrative and teaching staff implement such change within the organization to achieve Third Mission goals. This study explores policies and practices supporting the recognition of refugee qualifications for access to higher education in Italy, particularly the European Qualification Passport for Refugees (EQPR), as a tool to pursue the university's Third Mission. Adopting a theoretical approach based on sense-making, the study demonstrates that the individual role of staff in facilitating organizational change depends on an “emergent” approach to organizational change and on internal factors, such as individual perceptions and experiences. This study contributes to the literature by highlighting contradictory aspects of Heis's pursuit of the TM and sheds light on the interplay between different dimensions and grounded sense-making processes.

Nella stessa collana

Alessandra Congedo, Alessio Di Paolo, Carlo Domenico Mottura
Jacopo Maria Ricci
Francesco Saverio Stentella Lopes, Franco Fiordelisi, Ornella Ricci
Andrea Gheno, Chiara Sansoni, Jessica Riccioni, Maria Alessandra Congedo, Massimiliano Corradini
Antonio Luciano Martire, Barbara Rogo, Maria Alessandra Congedo, Marisa Cenci