Libri esemplari. Le biblioteche d’autore a Roma Tre

A cura di:  Elena de Pasquale, Piera Storari
Editore: RomaTrE-Press
Data di pubblicazione: dicembre 2022
Pagine: 256
ISBN: 979-12-5977-123-0
n° downloads ad oggi: 202

Abstract

Il volume, nato grazie alla collaborazione di docenti, bibliotecarie e bibliotecari dell’Università degli Studi Roma Tre, presenta una serie di contributi critici sui fondi di persona conservati presso la nostra istituzione. Attraverso immagini e parole si potranno idealmente sfogliare le pagine dei libri di alcune delle biblioteche d’autore custodite a Roma Tre, interpretandole alla luce della vicenda biografica e intellettuale dei loro possessori, o considerandone gli aspetti biblioteconomici in funzione della loro tutela, fruizione e valorizzazione. Questi libri sono al contempo testimonianze archivistiche e documenti materiali, che raccontano storie di studi, ricerche, interessi, orientamenti, incontri, affetti e legami delle personalità che li hanno selezionati e raccolti. Ai saggi seguono le schede descrittive, compilate grazie a ricerche condotte attraverso fonti d’archivio, bibliografiche e orali. Viene così presentato il primo censimento delle biblioteche d’autore della nostra Università. In questo modo il volume intende anche fornire, in occasione del trentennale dalla sua nascita, un contributo e un’originale prospettiva di lettura della storia del nostro Ateneo.

This book, born thanks to the collaboration of professors and librarians of the University of Roma Tre, presents a series of critical contributions on the personal collections of our institution. Through images and words, it is possible to ideally turn the pages of the books of some of the personal libraries kept at Roma Tre, interpreting them from the point of view of the biographical and intellectual vicissitudes of their originary owners, or considering their librarianship aspects in function of their conservation, fruition and valorisation. These books are both archival evidence and material documents, telling stories of studies, research, interests, encounters, affections and ties of the personalities who selected and collected them. The essays are followed by descriptive files, compiled thanks to research conducted through archival, bibliographic and oral sources. Thus, the first census of the personal libraries of our University is presented. In this way, the book also intends to provide, on the occasion of the 30th anniversary of its creation, a contribution and an original perspective on the history of our University.

Nella stessa collana