Infanzia, arti, lavoro: confluenze educative

Infanzia, arti, lavoro: confluenze educative
A cura di:  Marina Geat, Vincenzo A. Piccione
Editore: RomaTrE-Press
Data di pubblicazione: maggio 2019
Pagine: 186
ISBN: 978-88-32136-27-2
n° downloads ad oggi: 452

Abstract

Il secondo numero delle Ragioni di Erasmus traccia un bilancio dei contatti e degli scambi internazionali Erasmus del Dipartimento di Scienze della Formazione nel 2018, sempre nella logica del mantenimento e del rilancio della rete dei contatti e delle idee che consente la modalità open access delle edizioni Roma TrE-Press.

Tre aree prioritarie sono state esplorate con i nostri partner internazionali, ciascuna oggetto di una delle sezioni del volume: l’infanzia come luogo fondamentale dell’azione educativa; la letteratura e le arti, componenti fondamentali dello sviluppo identitario e della comprensione del mondo;  lavoro e società: analisi e prospettive.

L’infanzia, le arti, il lavoro: nei dieci articoli che compongono que­sto secondo numero delle Ragioni di Erasmus si articolano tre aspetti importanti dell’esistenza cui il mondo dell’educazione guarda oggi con interesse e vivo senso delle proprie responsabilità nell’ambito della didattica e della ricerca europee.

Contributi

Introduzione

Marina Geat 

DOI: 10.13134/978-88-32136-27-2/1

Abitare i luoghi dell’umano, educare all’umano. A proposito della violenza contro donne e bambini

Vincenzo A. Piccione 

L’obiettivo di proporre, con la collana Le ragioni di Erasmus, contenuti importanti per le sfide educative del presente viene confermato in questo secondo numero. Nel primo numero, ho scelto di riflettere sulla necessità di riconsiderare gli stili dell’insegnamento accademico e ho affermato che il nostro presente è un momento storico cruciale per la loro qualità futura e per l’impatto che essi determineranno sulla qualità e sull’indipendenza della ricerca. In questo secondo numero, scelgo una seconda cruciale necessità: è il momento di impegnare strategie, metodi, tecniche, strumenti educativi per annullare la violenza contro le donne e contro i bambini. Il presente è un momento storico cruciale, per la qualità degli stili di vita, nei nostri micro- e macro-contesti sociali.

DOI: 10.13134/978-88-32136-27-2/2

Promoting Complex Needs, Partnership and Parenting in Child Protection

Andrea Rácz 

Lo studio esamina le tendenze nell'ambito della protezione dell'infanzia a partire dalla Convenzione sui diritti dell'infanzia del 1989, quali orientamenti in tal senso si possono distinguere. Le famiglie con minori a rischio fronteggiano contemporaneamente diversi problemi. La complessità del servizio richiede un approccio maggiormente incentrato sull'utenza e presuppone che i fornitori del servizio siano in grado di adattarsi al mutato ambiente socioeconomico. Lo studio attira l'attenzione sull'importanza di alcuni temi nel discorso internazionale, come i bisogni complessi dell'utenza, l'importanza della cooperazione, il supporto alla genitorialità.

DOI: 10.13134/978-88-32136-27-2/3

Attività creativa di bambini in età prescolare. Metodi di lavoro tradizionali ed alternativi come supporto dello sviluppo del pensiero e delle azioni creative nel sistema educativo polacco

Barbara Kurowska 

La creatività è una delle caratteristiche più desiderabili nella realtà di oggi. I sistemi di istruzione di tutto il mondo sono stati riformati per garantire condizioni ottimali per la sua formazione.

L’articolo è dedicato ai metodi tradizionali e alternativi di lavoro sulla formazione delle abilità creative.

Gli autori fanno affidamento sulla propria esperienza pedagogica nel lavoro con bambini in età prescolare e prima infanzia. È un articolo basato sulla letteratura, supportato da esempi specifici di azioni.

DOI: 10.13134/978-88-32136-27-2/4

Che cosa si impara dallo studio della letteratura

Per molti secoli il romanzo è stato giudicato con severità: un genere letterario divertente, guidato dall’immaginazione, e dunque falso. Però gli scrittori gli hanno dato, a poco a poco, una legittimità, prendendo esempio dalla scienza e cercando di spiegare i meccanismi sociali sottesi, affinché diventasse un genere serio capace di insegnare delle verità ai lettori.

DOI: 10.13134/978-88-32136-27-2/5

La repubblica delle speculazioni

Valentina Fortunato 

Marie Roch Louis Reybaud (1799-1879), giornalista economista e romanziere, è conosciuto per un best seller ambientato e pubblicato negli anni della monarchia di luglio, Jérôme Paturot à la recherche d'une position sociale (1842), a cui sei anni dopo segue, Jérôme Paturot à la recherche de la meilleure des républiques (1848). In entrambi, i temi economici e finanziari incidono sulla costruzione narrativa: è la traccia delle sventure finanziarie della coppia Paturot, dei délits d'initiés e del legame tra la politica e la Borsa a condizionare l'ordine dei capitoli e a decidere dell'epilogo dei due romanzi. L'approccio con il palais Brogniart cambia dal deputato al semplice impiegato, ma in entrambi i ruoli Jérôme ci introduce alle astuzie della speculazione, dalla monarchia di luglio alla neonata repubblica.

DOI: 10.13134/978-88-32136-27-2/6

La lengua y la literatura, componentes de la persona. Una reflexión para su didáctica

L'esperienza con i futuri professori di Lingua e Letteratura (nelle classi di laurea per l'insegnamento nella scuola dell'infanzia e primaria e in quella per l'insegnamento nelle scuole secondarie), così come la prestazione docente in vari contesti formativi, ci ha permesso di constatare l'iniziale considerazione di tale ambito di studio come qualcosa di penoso e difficile, di poco senso, e oggetto, a volte, del conseguente rigetto da parte degli studenti. L'obiettivo di questo lavoro è esporre l'esperienza di presentare le materie di Lingua e Letteratura e la Didattica delle stesse dalla prospettiva degli apprendenti in quanto utilizzatori competenti dell'oggetto di studio, che non è altro se non il loro mezzo di relazione con l'ambiente circostante e con l'alterità.

DOI: 10.13134/978-88-32136-27-2/7

La sociologia delle arti: problematiche in ambito europeo

Milena Gammaitoni 

Il contributo presenta le ricerche svolte in questi anni intorno alla questione dell’identità e del mutamento sociale, analizzati attraverso le arti e la vita degli artisti, considerati importanti indicatori per la comprensione e la previsione della nostra società. I risultati delle ricerche, svolte dal 2011 al 2018, sono stati presentati in convegni, seminari, pubblicazioni internazionali, organizzati dai colleghi partner Erasmus. I temi sono stati: il ruolo sociale delle artiste nella storia e nella contemporaneità; la sociologia della musica e la questione dell’immigrazione professionale nello studio di caso dell’Orchestra di Piazza Vittorio; la sociologia della letteratura con una ricerca sui best seller.

Questi temi sono stati discussi in aula con studenti di diversi gradi universitari (laurea di primo e secondo livello, dottorandi) e con colleghi presenti durante i seminari.

Si prevede per il 2020 l’organizzazione di un Convegno Internazionale, presso l’Università di Roma Tre, sulla sociologia contemporanea in Italia, Francia, Polonia, con il sostegno dell’Ambasciata Francese e l’Ambasciata Polacca.

DOI: 10.13134/978-88-32136-27-2/8

Spatial Distribution of International Tourist Movementn to Turkey in 2017

Ayşe Okuyucu 

La presente ricerca mira ad analizzare il movimento di turisti internazionali verso la Turchia nel 2017. Per creare mappe nell'ambito dello studio è stato usato il software ArcGIS 10.1. Le mappe così create hanno contribuito a un'analisi più rapida del movimento turistico internazionale verso la Turchia. Secondo i risultati della ricerca, il 72 % dei visitatori venuti in Turchia è europeo. Russia, Germania, Regno Unito e Paesi Bassi sono state fonti particolarmente importanti per il mercato turistico turco. L'analisi di regressione semplice è stata applicata con il software IBM SPSS Statistics 21. L'analisi di regressione ha mostrato che il nesso fra la distanza e la quantità del flusso di turisti era forte. Secondo il risultato ottenuto, la varianza del 53% del numero di visitatori stranieri dipende dalla distanza.

DOI: 10.13134/978-88-32136-27-2/9

El aprendizaje-servicio como metodología didáctica

Vicente Ballesteros Alarcón 

Il service-learning appare oggi come una metodologia didattica fondamentale in tutti i livelli e settori dell'istruzione, formali e informali. Questa metodologia si fonda su principi filosofici, psicologici e pedagogici e annovera tecniche e procedure che ne fanno uno strumento basilare per il conseguimento di competenze generali, trasversali e specifiche.

DOI: 10.13134/978-88-32136-27-2/10

Le rapport au travail des cadres en France. Réalisation de soi et croyances managériales

Gaëtan Flocco 

A partire dagli anni '80, in Francia, le imprese hanno sempre più fatto ricorso a nuove modalità di gestione. Il loro obiettivo è quello di accrescere l'adesione dei dipendenti al lavoro. Queste pratiche e ideologie si rivolgono particolarmente alla categoria salariale francese dei cadres, percepita come un pilastro delle imprese su cui le dirigenze poggiano. Il presente articolo si propone di interrogare i nessi fra il senso del lavoro dei cadres dell'industria e i valori diffusi dall'ideologia manageriale. Si mostrerà come i significati che questi dipendenti qualificati attribuiscono al lavoro e all'azienda comprendano, in parte, credenze che idealizzano il loro ambiente professionale, permettendo loro di accettarlo meglio.

DOI: 10.13134/978-88-32136-27-2/11

Nella stessa collana